Sicilia - Siracusa - Ortigia - Tempio - Ionico e Dorico - Akraida - Neapolis - Tyche - Epipoli - Fontane Bianche, b&b dintorni di Siracusa a Fontane Bianche

I sette quartieri della Siracusa moderna

Dal dopo guerra in poi, la cittá e cresciuta ed è andata sviluppandosi nei quartieri dell´antica Pentacoli, espandendosi soprattutto verso nord-nord/ovest e dandosi un assetto urbanistico che comprende sette quartieri: Ortigia, S. Lucia, Grottasanta, Akradina, Tiche, Epipoli e Neapolis.
A causa elle varie dominazioni subite Siracusa conserva monumenti di inestimabile valore e di eccezionale importanza, nei vari stili: greco, romano, cristiano normanno, spagnolo , barocco.
Il parco archeologico della  Neapolis Comprende: Il Teatro Greco, le Latomie del paradiso con l´Orecchio Dionisio e la grotta dei Cordani, le Latomia di S. Venera, l Anfiteatro Romano e l Ara di Ierone II.
In ortigia oltre al tempio di Apollo e di Minerva ( inglobato nella Cattedrale), troviamo la Fonte Aretusa, la Porta Marina, i Palazzi anza, Montalto, Gargallo, Beneventato del Bosco, Vermexio ( sede nel comune), Bellomo, il Castello Maniace, le Chiese di S. Martino, san. Pietro, San. Giovanni, San. Pietro, San Giovanni Battista, Santa Lucia alla badia, Santa Maria dei Miracoli e naturalmente la cattedrale.
Sull´altopiano dell´Epipoli, si veono ancora le mura dionigiane e le rovine del celebre Castello Euriano.
Verso Sud, nel grande quartiere della Neapolis, si trova il ginnasio romano con alcune colonne dell´agora; e a sud dell´Anapo e del Ciane, le due colonne doriche; resti del grandioso tempio  di Giove Olimpico del VI sec. a.C.
Interessanti le Catacombe di vigna Cassia e S. Lucia e la mitica Fonte Ciane, con i suoi papiri lungo le sue sponde.

I quartieri di Siracusa antica

Presentazione – cinque  quartieri di Siracusa antica
Semidistrutta dal terremoto del 1693 e via via ricostruita secono le varie epoche e gli stili secondo le varie dominazioni, la cittá di Siracusa si sta espandendo oltre l´isolotto di Ortigia, sulla terraferma, rioccupando il territorio che anticamente formava la “ Pentápoli” cioè i cinque quartieri di Siracusa: Ortigia, Epipoli, Neapolis, Tyche, Akradina.

Ortigia la vecchia citta´ di Siracusa

Ortigia che vidi la nascita di Siracusa, conserva molte tracce della architettura Greca: “ il Tempio di Apollo” , per la sua architettura ( 17 colonne sui lati e 6 sul fronte), per il suo stile (dorico) e per l´epoca della costruzione (finidel VII sec. a.C.), è di particolare interesse; nel corso dei secoli, fu trasformato in chiesa bizantina, in moschea musulmana ed in chiesa normanna.
Ora un bell prato verde circonda i resti monumentale a est del Largo XXV Luglio.

Il Tempio Ionico

Il tempio ionico – Sotto il palazzo Vermexio, ove si possono ammirare le tracce di questo grandioso edificio del VI sec. che non fu portato a termine perche i dinomenidi ne costruirono
A fianco un altro che ora è incorporato nelle struttura della cattedrale.

Il Tempio dorico

Il tempio dorico – Cattedrale -, in puro stile dorico, con 6 colonne sul fronte e 14 sui lati lunghi, il tempio fu costruito agli inizi del V sec. a.C. e i suoi magnifici resti si possono ammirare sia all´esterno che all´interno della Cattedrale.
Fonte Aretusa – si affaccia sul Porto grande, l´aqua dolce scatuisce dall´interno dell´isolotto di Ortigia e la fonte, caratteristica e molto ammirata, rievoca il mito della ninfa Aretusa inseguita dell´innamorata Alfeo.

Akradina Siracusa.

Akradina si trova a 2 km da Siracusa.
Akradina , un quartiere che si sviluppó attorno al Foro di Siracusa, dove si conservano solo resti di epoca romana, e verso sud, sull´attuale via Elorina dove troviamo, ben conserva comprendente un quadriportico, un teatro e  un tempio.

Neapolis  Siracusa

Neapolis si trova a 1,5 km da Ortigia
Neapolis, è un quartiere molto vasto comprende il gran-grande Parco monumentale che è costituito dal Teatro Greco ( il più grande della Magna Grecia), scavato nella viva roccia del colle Temetene, dalla Latomia del paradiso, dall´Orecchio di Dionigi (celebre per la acustica e per le leggente tramandate merito alla funzione), le Grotte di Cordari e del Salnitro , le Latomia di Santa Venera e dell´intagliatella (tutte molte suggestive),l´Ara di Ierone II che, con un basamento di metri 22.89 X 198, era usata per i grandi sacrifici pubblici di Siracusa e , infine, dell´Anfiteatro Romano, un altro grande monumento ricavato dalla roccia e che ci testimonia la grandiosità dell´eta imperiale romana col la sua forma ellittica.

Tyche a Siracusa

Tyche  si trova a 1 km da Siracusa.
Tyche preneva il nome del santuario della Dea Fortuna (in greco Tyche), ma ancora oggi e di difficile determinazione geografica; pare che si estendesse a nord della cittá di Siracusa, a west del quartiere di Akradina. (Akradina si trova a 2 km da Ortigia)

Epipoli Siracusa

Epipoli si trova a tre km da Ortigia
Epipoli, era un posto su altopiano che dominava la cittá Siracusa ed aveva un spiccato interesse militare e di difesa; fu inglobato nell´area urbana di Siracusa, forse tra il 400 e il 397 a.C.; Dionigi il vecchio vi costruì il famoso Castello Eurialo ( a forma di chiodo), con fossati, gallerie, passaggi secreti e torri; dal castello e tutto intorno alla Cittá di Siracusa, furono costruiti mura e fortificazioni che misuravano ben 27 Km, in parte ancora oggi ben visibili.

Fontane Bianche.

Fontane Bianche e una frazione di Siracusa, con tante villette che vengono abitate prettamente nei mesi estivi (Maggio a Settembre).
Fontane Bianche e conosciuta per la l´impiditá delle acque marine e dei fiumi sotterranei. Nel mare non si é mai verificato sporcizia di nessun genere tranne se si trata delle alghe marine. Ma grazie ai fiumi fiumi sotterranei, il mare si purifica velocemente. La zona di Fontane Bianche con la sua sabbia chiarissima e spiaggia ben attrezzata é una meta sempre piú apprezzata  dal Turista, infati si nota una crescita di strutture turistiche.
Il valentino B&B nei dintorni di Siracusa a Fontane Bianche